home - intro - animali come: cibo - strumenti - divertimento - abbigliamento - compagni


no vivisezione
Animali come compagni: animali che vivono con noi

torna indietro - animali come compagni - cani - gatti - altri animali


Gli animali che vivono nelle nostre case o nei nostri giardini sono detti "d'affezione". Questo termine è un po' ambiguo perché tende a raggruppare gli animali importanti per noi (quelli a cui siamo affezionati) differenziandoli dagli altri (come se degli altri non ce ne importasse molto).

Gli animali d'affezione sono anche detti "domestici" (cioè che fanno parte della casa). Per domestica, però, si dovrebbe intendere qualsiasi specie che si è abituata alla presenza dell'uomo e che è stata da quest'ultimo selezionata nel corso degli anni proprio per essere più adatta alla convivenza. Per esempio le mucche sono animali domestici, così come i maiali e le galline dei pollai. In natura, cioè liberi, allo stato selvatico, questi animali non esistono.

Migliaia di anni fa, quando l'uomo ha iniziato a sfruttare gli animali con l'allevamento, ha iniziato a catturare alcuni animali liberi e a far riprodurre solo quelli che erano più docili, più grassi, più buoni da mangiare. A furia di incroci, i figli dei figli dei figli dei cinghiali, sono gli attuali maiali.

Così è successo per i cani. I cani derivano sicuramente dai lupi (il patrimonio genetico ha confermato definitivamente la cosa) e sono stati animali addomesticati migliaia e migliaia di anni fa. Tutte le razze diverse di cani (dal piccolo yorkshire al gigantesco alano) derivano dal lupo selvatico. Tutti i cani meticci (cioè incrociati tra diverse razze) sono parenti lontani del lupo.
Lo stesso vale per i gatti, i conigli, le capre....

Proprio perché gli animali domestici sono animali che l'uomo ha selezionato appositamente per vivere con noi, abbiamo la responsabilità della loro esistenza e abbiamo il dovere di accudirli e proteggerli perché spesso non saprebbero vivere senza il nostro aiuto.

Chi rispetta gli animali vorrebbe che gli animali domestici non esistessero. Gli animali hanno sempre da perdere quando sono costretti a sopportare la vicinanza dell'uomo. Perciò gli animalisti non comprano gli animali ma, se ne hanno la possibilità, li adottano dai canili o dai gattili. Per lo stesso motivo, se hanno adottato un animale, non lo fanno riprodurre, dato che così facendo continuano ad aumentare il numero di animali randagi o rinchiusi nei canili.

Chi decide di dividere la sua vita con uno o più animali non umani deve sapere che dovrà sopportare tutte le conseguenze di questa decisione. Oltre la felicità che un cane o un gatto possono dare, occorre sapere che accudirli costa fatica, soldi e molto tempo.

Chi adotta un animale per poi trascurarlo, farlo soffrire o abbandonarlo, è una persona indegna e crudele. Per questo gli antispecisti fanno campagne di informazione e cercano di far sì che le leggi sempre più severe per chi maltratta gli animali non umani.

Quindi, se desideri dividere la tua casa e la tua vita con un amico peloso, leggi prima bene le prossime schede di questa sezione. Troverai molte informazioni che ti potranno essere utili per fare una scelta intelligente e senza pentirtene.

Gli animali, ricorda, non sono sulla terra per essere considerati dei peluche animati, ma sono esseri che, come noi, hanno bisogni, desideri e speranze. La loro vita è spesso nelle nostre mani e, come coi bambini piccoli, siamo noi a dover decidere per il loro bene. Quindi dobbiamo essere assolutamente sicuri di saperli curare nel modo migliore.

Ricordiamo che esiste un cibo totalmente vegetariano, appositamente studiato per cani e gatti, che, garantendo la salute e il benessere dei nostri amici pelosi, garantisce anche che non debbano essere altri animali a soffrire e morire per loro. Per informazioni su AMI’: www.aminews.net


Gli argomenti sono:

torna indietro - animali come compagni - cani - gatti - altri animali