home - intro - animali come: cibo - strumenti - divertimento - abbigliamento - compagni
no vivisezione
Animali come divertimento

torna indietro - animali come divertimento - circo, zoo, acquari - feste - caccia, pesca - corse dei cavalli


Già è brutto pensare di usare gli animali per mangiarli, per sperimentarli, per farne giacchette e scarpe. Pensare però di utilizzarli per puro divertimento è ancora più assurdo e crudele.

Cosa c’entrano gli animali con i nostri passatempi, con le nostre feste, con i nostri momenti di svago? Perché loro devono pagare con la vita e con la sofferenza un nostro piacere? Con quale diritto li facciamo correre, li teniamo prigionieri, li cacciamo, li facciamo ballare a ritmo di musica?

Non c’è nessun motivo per divertirci alle loro spalle, è solo che essendo noi più forti, crediamo di poterli usare come più ci pare.

Un tempo anche gli schiavi o le persone menomate venivano usate per far divertire gli altri “normali”. Ora queste usanze ci fanno rabbrividire al solo ricordo. Ma ci dimentichiamo troppo spesso che utilizziamo lo stesso meccanismo di dominio e di forza sugli animali non umani.

Addirittura alcune feste religiose, che dovrebbero essere feste di pace e di amicizia, festeggiano Santi o eventi religiosi sacrificando animali o facendoli soffrire.

Alcuni adulti, poi, pensano che portare i bambini al circo e allo zoo sia una cosa bella e educativa. Queste persone non si rendono conto che mostrare ai bambini animali prigionieri e ridicolizzati è come insegnare loro che l’uomo è il padrone crudele degli animali, è come insegnare loro che la violenza nei confronti di chi non può difendersi è una cosa normale e bella.

Noi pensiamo che in un mondo civile nessuno debba potersi divertire sulla pelle degli altri, siano essi animali umani o animali non umani.

Nelle prossime pagine troverai alcune informazioni riguardo ai circhi, agli zoo, alle feste, alla caccia e alla pesca e forse inizierai anche tu a pensare che ci sono modi molto migliori di passare il proprio tempo libero, senza causare la sofferenza di nessuno.

Sarà una festa vera, grande e bella quella che si farà il giorno in cui nessun animale sarà più tenuto in una gabbia, in una vasca, o in balia di gente che si diverte ad uccidere. Il mondo, allora, sarà molto più bello di come è oggi, perché finalmente avremo imparato a rispettarci tutti. Da quel giorno, puoi scommetterci, anche le guerre tra uomini saranno solo un terribile ricordo che ci farà arrossire di vergogna.


Gli argomenti sono:

torna indietro - animali come divertimento - circo, zoo, acquari - feste - caccia, pesca - corse dei cavalli